L’ART. 103, D.L. “CURA ITALIA” SULLA SOSPENSIONE DEI TERMINI PROCEDIMENTALI. PRIMI CHIARIMENTI DEL MIT IN MERITO ALL’APPLICAZIONE DELL’EFFETTO SOSPENSIVO NELLE GARE PUBBLICHE

Tra le norme eccezionali introdotte dal D.L. n. 18 del 17 marzo 2020 cd. “Cura Italia” per far fronte allo stato di emergenza dettato dalla diffusione del virus COVID-19 spicca quella contenuta nell’art. 103, rubricato “Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza”.
Leggi tutto

ESCLUSIONE DELL’OFFERTA E INDICAZIONE SEPARATA DEGLI ONERI DI SICUREZZA AZIENDALI

La terza Sezione del Consiglio di Stato con sentenza n. 1631 del 5 marzo 2020 si è pronunciata sul tema della mancata indicazione nell’offerta economica degli oneri di sicurezza aziendali e/o interni e dei relativi costi della manodopera ai sensi dell’art. 95, comma 10, D.Lgs. 50/2016.
Leggi tutto

OBBLIGHI INFORMATIVI RISPETTO A RISOLUZIONI CONTRATTUALI SOPRAVVENUTE NEL CORSO DI GARA

L’elaborazione giurisprudenziale in materia di obblighi dichiarativi dell’operatore economico è in continua evoluzione. Mentre è oramai pacifico il principio di onnicomprensività della dichiarazione rispetto a provvedimenti civili, penali e amministrativi precedenti alla presentazione dell’offerta, il T.A.R. Lazio si è recentemente pronunciato rispetto alla diversa ipotesi di risoluzione contrattuale sopravvenuta al termine per la presentazione della domanda di partecipazione, ma in una fase precedente al momento in cui la procedura è stata definita mediante l’aggiudicazione della gara.
Leggi tutto

L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI PRELAZIONE NEL PROJECT FINANCING DA PARTE DEL CONCORRENTE/PROMOTORE ESCLUSO DALLA GARA

Con la sentenza n. 1005 del 10.02.2020, la Quinta Sezione del Consiglio di Stato si pronuncia, nell’ambito di un project financing, sulla possibilità, da parte dell’operatore economico che ha promosso il progetto di pubblico interesse posto a base di gara ma che è stato escluso dalla stessa per non aver raggiunto il punteggio minimo richiesto nell’esame dell’offerta tecnica, di esercitare il diritto di prelazione.
Leggi tutto

ESCLUSIONE PER FATTO DEL SUBAPPALTATORE: PER LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA IL CODICE DEI CONTRATTI VIOLA IL PRINCIPIO DI PROPORZIONALITA’

Ci si chiede se gli articoli 57 e 71, paragrafo 6 della direttiva 2014/24/UE ostino ad una normativa nazionale, quale quella di cui all’articolo 80, comma 5 del D.Lgs. n. 50/2016, che prevede l’esclusione dell’operatore economico offerente nel caso di accertamento, in fase di gara, di una causa di esclusione relativa a un subappaltatore facente parte di quelli indicati in sede di offerta, in luogo di imporre all’offerente la sostituzione del subappaltatore designato.
Leggi tutto

APPALTI PUBBLICI E CAUSE DI ESCLUSIONE: IL TAR LAZIO SULL’OMESSA DICHIARAZIONE DI CONDANNA IN FASE DI GARA

Il T.A.R Lazio, Sez. III-ter, con sentenza del 28.01.2020, n.1139, ha confermato lo stringente orientamento in tema di obblighi dichiarativi potenzialmente incidenti sulla professionalità dell’impresa.
Leggi tutto

ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI IMPRESE: LA CASSAZIONE SULL’IPOTESI DI FALLIMENTO DELLA SOCIETÀ MANDANTE

Con ordinanza n. 34116 del 19 dicembre 2019, la Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione ha deciso in merito alla sorte dei crediti di una società fallita che, prima della dichiarazione di fallimento, aveva fatto parte di un’Associazione Temporanea di Imprese in qualità di mandante.
Leggi tutto