OBBLIGHI INFORMATIVI RISPETTO A RISOLUZIONI CONTRATTUALI SOPRAVVENUTE NEL CORSO DI GARA

L’elaborazione giurisprudenziale in materia di obblighi dichiarativi dell’operatore economico è in continua evoluzione. Mentre è oramai pacifico il principio di onnicomprensività della dichiarazione rispetto a provvedimenti civili, penali e amministrativi precedenti alla presentazione dell’offerta, il T.A.R. Lazio si è recentemente pronunciato rispetto alla diversa ipotesi di risoluzione contrattuale sopravvenuta al termine per la presentazione della domanda di partecipazione, ma in una fase precedente al momento in cui la procedura è stata definita mediante l’aggiudicazione della gara.
Leggi tutto

PAGAMENTI DELLA PA, LA CORTE UE CONDANNA L’ITALIA PER I RITARDI

“Non assicurando che le sue pubbliche amministrazioni rispettino effettivamente i termini di pagamento stabiliti all’articolo 4, paragrafi 3 e 4, della direttiva 2011/7, la Repubblica italiana è venuta meno agli obblighi ad essa incombenti in forza di tali disposizioni”. E’ quanto affermato dalla Corte di Giustizia dell'Unione Europea nella recente sentenza 28 gennaio 2020, C-122/18, in cui l’Italia è stata condannata per la violazione della disciplina UE.
Leggi tutto

DETENZIONE DI CRYPTO-ASSET, QUADRO RW E DISCIPLINA DEL MONITORAGGIO FISCALE. IL TAR LAZIO SI PRONUNCIA SULLA LEGITTIMITÀ DELLA PRASSI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Con sentenza n. 1077/2020 del 27 gennaio scorso il TAR Lazio ha rigettato il ricorso proposto da due associazioni di categoria, che lamentavano l’inserimento da parte della Agenzia delle Entrate delle “valute virtuali” nell’ambito degli obblighi del c.d. “monitoraggio fiscale”.
Leggi tutto

L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI PRELAZIONE NEL PROJECT FINANCING DA PARTE DEL CONCORRENTE/PROMOTORE ESCLUSO DALLA GARA

Con la sentenza n. 1005 del 10.02.2020, la Quinta Sezione del Consiglio di Stato si pronuncia, nell’ambito di un project financing, sulla possibilità, da parte dell’operatore economico che ha promosso il progetto di pubblico interesse posto a base di gara ma che è stato escluso dalla stessa per non aver raggiunto il punteggio minimo richiesto nell’esame dell’offerta tecnica, di esercitare il diritto di prelazione.
Leggi tutto