vai al contenuto principale

AI e procedure di gara: ecco le applicazioni

AI e procedure di gara: ecco le applicazioni Procurement, il ruolo degli algoritmi: decisioni e non discriminazione, ecco le applicazioni AI in gara    A cura di Avv. Pierluigi Piselli, Avv. Stefano De Marinis Pubblicato il 15 marzo 2024 su…

LEGGI DI PIÙ

La Finanza di progetto tra vecchio e nuovo Codice dei contratti pubblici

La Finanza di progetto tra vecchio e nuovo Codice dei contratti pubblici  A cura di Avv.Rosalba Cori, Avv. Vincenzina Dima L'Avvocato Rosalba Cori ha curato un Paper di approfondimento sulla Finanza di Progetto dal titolo "Sistematizzazione e disciplina del PPP…

LEGGI DI PIÙ

AI ACT: il Parlamento Europeo ha dato il via libera

AI ACT approvato dal Parlamento Europeo 

Avv. Giuseppe Imbergamo, Avv. Tania Rea

Indice

 

ai act

Introduzione

È ufficiale: l’Unione Europea è la prima istituzione politica al mondo a dotarsi di regole sull’intelligenza artificiale.

L’obiettivo dell’UE è di promuovere l’innovazione garantendo i diritti fondamentali, la democrazia, lo Stato di diritto e la sostenibilità ambientale dai possibili rischi derivanti dall’utilizzo della stessa.

Tutto è iniziato ad aprile 2021 con la proposta della Commissione, seguita poi dalle posizioni di Consiglio (dicembre 2022) e Parlamento (giugno 2023). Lo scorso 9 dicembre è stato raggiunto l’accordo politico sul testo e subito dopo sono partiti i lavori di rifinitura in vista delle votazioni finali. 

Il Parlamento europeo ieri, (13 marzo) ha approvato il cosiddetto “Ai Act”. Il via libera del testo in plenaria è arrivato ad ampia maggioranza: 523 voti favorevoli, 46 contrari e 49 astenuti.

L’obiettivo è stato dunque raggiunto in tempi rapidi, con un testo attualmente composto da 113 articoli e 12 allegati, anche se l’adozione formale avverrà in seduta plenaria ad aprile.

LEGGI DI PIÙ

Lo stato dell’arte sullo scorporo e la ribassabilità dei costi della manodopera

Ribasso dei costi della manodopera? 

Lo stato dell’arte sullo scorporo e la ribassabilità dei costi della manodopera

A cura di Avv. Daniele Bracci, Avv. Tania Rea

ribasso dei costi della manodopera

Indice degli argomenti

LEGGI DI PIÙ

CONTRIBUTO ANAC 2024

CONTRIBUTO ANAC 2024: DEFINITO CON DELIBERA ANAC DEL 19 DICEMBRE 2023, N. 610 L’IMPORTO DEL CONTRIBUTO DOVUTO ALL’AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE IN ATTUAZIONE DELL’ART. 1, COMMI 65 E 67 DELLA LEGGE N. 266 DEL 23 DICEMBRE 2005

A cura di Avv. Emilia Piselli, Dott. Alessio Dell’Aquila

Nuova importante delibera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione con cui è stato fissato l’importo del contributo dovuto alla stessa da stazioni appaltanti, operatori economici e società organismi di attestazione, come previsto dalla legge 23 dicembre 2005, n. 266, in relazione all’anno 2024.

L’Autorità nazionale Anticorruzione (ANAC), con Delibera n. 610 del 19 dicembre 2023, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 12 gennaio 2024 (GU Serie Generale n.9, anno 165°, pg. 69), ha stabilito l’importo del contributo ad essa stessa dovuto per l’anno 2024.

Nel provvedimento, in vigore dal 1°gennaio 2024, si definiscono:

 

 

LEGGI DI PIÙ

I Consorzi Stabili nel nuovo Codice dei Contratti Pubblici

I Consorzi Stabili nel nuovo Codice dei Contratti Pubblici

A cura di Avv. Alessandro Bonanni Avv. Gloria Ciacci

 

Abstract

L’ANAC torna a pronunciarsi in merito al controverso istituto del consorzio stabile, fornendo indicazioni interpretative sulla dimostrazione dei requisiti di partecipazione e di qualificazione da parte di tali peculiari tipologie di consorzi, all’esito della recente entrata in vigore del nuovo Codice dei Contratti Pubblici. 

L’ANAC ha quindi dato un ulteriore impulso alle riflessioni e al dibattito che da anni riguardano la problematica della qualificazione dei consorzi stabili, istituto ora regolato ai sensi dell’art. 67 del D.Lgs. n. 36/2023, in attesa del prossimo aggiornamento del Manuale ANAC sulla qualificazione SOA. 

 

LEGGI DI PIÙ
Torna su
Cerca