skip to Main Content

SETTORI ECONOMICI
Costruzioni
Energia e sviluppo sostenibile
Real Estate
Trasporti
Sanitario, farmaceutico e biotecnologie

SEDI
Roma, Cagliari

LINGUE
Italiano, inglese, francese

BIOGRAFIA
Laureato presso la Facoltà di Giurisprudenza di Cagliari, con votazione 110/110 e lode, con la tesi in lingua inglese dal titolo “Economic Freedom, Competitiveness and Administrative Simplification”.

Nell’anno accademico 2010-2011 ha svolto il programma LLP Erasmus presso la Mykolas Romeris University di Vilnius, dove ha approfondito gli studi nel diritto pubblico internazionale. Nel 2013 ha trascorso il semestre autunnale presso la John Marshall Law School di Chicago, dove ha condotto una ricerca universitaria in materia di semplificazione amministrativa nel sistema federale degli Stati Uniti.

Ha svolto per 18 mesi il Tirocinio ex art. 73 del D.L. 69/2013 presso la Procura della Repubblica di Cagliari, occupandosi nello specifico dei delitti contro la pubblica amministrazione e dei delitti contro l’ambiente.

Ha collaborato con primari studi internazionali in Italia e all’estero.

Svolge la sua attività professionale nel settore del contenzioso amministrativo al T.A.R., nei procedimenti sanzionatori dinanzi all’ANAC e nei giudizi di responsabilità amministrativa presso la Corte dei Conti.

Ha maturato una significativa esperienza con riguardo alla tematica dei requisiti di partecipazione alle gare pubbliche e alle misure di self-cleaning da adottare per porre rimedio alla commissione di gravi illeciti professionali. Assiste regolarmente le imprese in fase di verifica dell’offerta anomala e nei procedimenti per la risoluzione del contratto pubblico e per l’escussione delle polizze fideiussorie.

Abilitato all’esercizio della professione forense dal settembre 2016, è iscritto all’Ordine degli Avvocati di Cagliari.

News

ILLECITI PROFESSIONALI: L’ADUNANZA PLENARIA DEL CONSIGLIO DI STATO SI ESPRIME IN MATERIA DI OBBLIGHI DICHIARATIVI DEL CONCORRENTE IN SEDE DI GARA

Il commento a cura degli Avv. Daniele Bracci e Gianluca Podda  L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, con la sentenza n. 16 del 28.8.2020, ha pronunciato la tanto attesa decisione sulla questione rimessa con ordinanza n. 2332 del 9.4.2020 relativa…

Qualificazione, confermata l’estensione a 15 anni per valutare i requisiti delle imprese

Il decreto-legge n. 32 del 18 aprile 2019, c.d. “Sblocca Cantieri”, nel testo emendato dal Senato, è stato definitivamente approvato dalla Camera dei deputati e si appresta ad essere promulgato. La fase della conversione è stata particolarmente travagliata, in quanto numerose disposizioni del decreto-legge sono state oggetto di un ampio dibattito e, in taluni casi, si è giunti a significativi scostamenti rispetto al testo del decreto in vigore dal 19 aprile scorso.

“SBLOCCA CANTIERI”: IL PERIODO DI ATTIVITÀ DOCUMENTABILE DALLE SOA PASSA DA 10 A 15 ANNI ANTECEDENTI

Il recentissimo decreto c.d. “Sblocca Cantieri” (decreto-legge n. 32 del 18 aprile 2019) è stato emanato sul presupposto della necessità urgente di garantire una maggiore semplificazione ed accelerazione per l’affidamento dei contratti pubblici, garantendo, al contempo, i necessari parametri di imparzialità e trasparenza nello svolgimento delle relative procedure.

Back To Top
×Close search
Cerca