“SBLOCCA CANTIERI”: IL PERIODO DI ATTIVITÀ DOCUMENTABILE DALLE SOA PASSA DA 10 A 15 ANNI ANTECEDENTI

Il recentissimo decreto c.d. “Sblocca Cantieri” (decreto-legge n. 32 del 18 aprile 2019) è stato emanato sul presupposto della necessità urgente di garantire una maggiore semplificazione ed accelerazione per l’affidamento dei contratti pubblici, garantendo, al contempo, i necessari parametri di imparzialità e trasparenza nello svolgimento delle relative procedure.
Leggi tutto

LE CAUSE DI ESCLUSIONE DI CUI ALL’ART. 80 D.LGS. N. 50/2016 DOPO IL DECRETO “SBLOCCA CANTIERI”

Dopo il Decreto Legislativo n. 56/2017 (c.d. “Correttivo”), il Decreto Legge n. 32/2019 (c.d. “Sblocca Cantieri”)recante “Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici” rappresenta la seconda modifica più consistente intervenuta al Codice dei contratti pubblici dall’entrata in vigore del D.Lgs. n. 50/2016.
Leggi tutto

LO SBLOCCA CANTIERI PUBBLICATO IN G.U. : TUTTE LE MODIFICHE AL CODICE APPALTI

A distanza di un mese dall'approvazione del testo, e di tre anni esatti dall'adozione del D.Lgs. 50/2016, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 18 aprile 2019 il c.d. Sblocca-Cantieri (Decreto-Legge n. 32/2019 recante "Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l'accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici").
Leggi tutto

LA REVISIONE DEL CODICE APPALTI NEL DISEGNO DI LEGGE DELEGA: ALCUNE RIFLESSIONI SUI POSSIBILI SCENARI

Lo scorso 28 febbraio il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge delega che incarica il Governo di adottare uno o più decreti legislativi per il per la razionalizzazione, il riordino, il coordinamento e l’integrazione della normativa in materia di contratti pubblici, nella necessità di superare le attuali criticità e problematiche operative, nonché di uniformarsi alle prescrizioni dell’UE, adeguando la disciplina interna alle Direttive 23, 24 e 25 del 2014.
Leggi tutto

LA COMMISSIONE EUROPEA AVVIA LA PROCEDURA DI INFRAZIONE PER L’ITALIA IN RELAZIONE AD ALCUNI ISTITUTI DEL D.LGS. N. 50/2016.

Con lettera del 24 gennaio 2019, avente ad oggetto “Costituzione in mora – Infrazione n. 2018/2273”, la Commissione Europea ha formalmente invitato lo Stato italiano a formulare osservazioni circa la mancata conformità del quadro giuridico italiano alle direttive del 2014 in materia di contratti pubblici.
Leggi tutto

PA, GRUPPI DI INTERESSE E BUONA AMMINISTRAZIONE: NUOVE FORME DI GESTIONE DEL POTERE PUBBLICO

La relazione dei gruppi d’interesse con la Pubblica Amministrazione ha subito gli effetti del processo di cambiamento, attraverso una continua attenzione nei confronti dell’azione amministrativa verso i diritti della persona, portandola ad incontrare l’attuale impostazione recepita nel D.Lgs. n. 50/16,…

Leggi tutto