SBLOCCA CANTIERI: L’ANTICIPAZIONE DEL CORRISPETTIVO CONTRATTUALE

Con il Decreto Legge 18 aprile 2019, n. 32, entrato in vigore il successivo 19 aprile, viene esteso l’istituto dell’anticipazione del corrispettivo contrattuale, così come già precedentemente disciplinato dall’articolo 35 comma 18 del D.Lgs. 50/2016, ai contratti di servizi e forniture ed, in linea più generale, a tutte le tipologie di contratti rientranti nell’applicazione del Codice.

La modifica viene introdotta all’articolo 1, comma 1 lettera e) del Decreto e si applica, secondo quanto disposto al successivo comma 3, alle procedure i cui bandi o avvisi siano stati pubblicati successivamente alla data di entrata in vigore del Decreto (19 aprile 2019).

Il Governo è intervenuto sul testo della previgente norma, che limitava ai soli contratti di “lavori” la possibilità per l’esecutore di beneficiare di un’anticipazione pari al 20 per cento del prezzo “da corrispondere entro dieci giorni dall’effettivo inizio dei lavori”, sostituendo il sostantivo “lavori” con il più ampio termine “prestazione”.

La norma, così come modificata, va senz’altro valutata in termini positivi e vantaggiosi per tutti gli operatori economici, ed in particolare per coloro che, in forza della previgente limitazione ai soli appalti di lavori, non potevano, in via normativa, pretendere l’applicazione di tale istituto.

La modifica normativa si pone senz’altro nel solco della già avviata volontà del legislatore di uniformare, quanto più possibile, anche nella fase contrattuale e successiva all’espletamento delle procedure di gara la normativa applicabile a lavori, servizi e forniture.

Per il resto rimane immutato il previgente testo della disposizione in commento che, si rammenta, subordina l’erogazione dell’anticipazione alla costituzione di una idonea garanzia bancaria od assicurativa rilasciata, esclusivamente, dai soggetti autorizzati ai sensi del D.lgs. 1 settembre 1993, n. 385.

Il termine per l’erogazione dell’anticipazione viene confermato nei quindici giorni “dall’effettivo inizio” della prestazione.

Sarà comunque necessario attendere la Legge di Conversione del Decreto per esprimere valutazioni sull’effettivo impatto della modifica.

Le riflessioni di cui sopra, unitamente alla lettura ragionata delle altre norme del D.L. n. 32/2019, saranno oggetto di specifici incontri di studio e di formazione.

In tale ottica, lo Studio Piselli &Partners, in collaborazione con il Public Procurement Institute,  e Venezia Studi, propone la seguenti

 

Giornate di studio

Lo Sblocca Cantieri: le novità in tema di gare d’appalto e di esecuzione dei Contratti Pubblici introdotte dal D.L. n. 32/2019

 

Roma, 21 maggio 2019

Public ProcurementInstitute – Via Mercali, 11

 

Venezia, 22 maggio 2019

Hotel Tritone – Viale Stazione, 16 Mestre (VE)