LE NUOVE SOGLIE COMUNITARIE APPLICABILI PER LE PROCEDURE DI AGGIUDICAZIONE DEGLI APPALTI

In data 24/11/2015, la Commissione europea ha adottato i Regolamenti n. 2015/2170 (GUCE 25/11/2015 n. L307), n. 2015/2171 (GUCE 25/11/2015 n. L307) e n. 2015/2172 (GUCE 25/11/2015 n. L307) con i quali ha modificato le direttive comunitarie 2014/23, 2014/24 e 2014/25 con specifico riferimento agli importi relativi alle soglie applicabili per le procedure di aggiudicazione degli appalti.

In particolare, il Regolamento della Commissione Europea n. 2015/2170 ha modificato la direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio riguardo alle soglie applicabili per le procedure di aggiudicazione degli appalti stabilendo per i lavori l’importo di € 5.225.000, per i servizi e forniture nei settori ordinari l’importo di € 209.000 e per i Servizi e forniture relativamente alle amministrazioni statali l’importo di € 135.000

Inoltre, il Regolamento della Commissione Europea n. 2015/2171 ha modificato la direttiva 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio riguardo alle soglie applicabili per le procedure di aggiudicazione degli appalti stabilendo per i settori speciali con riferimento ai i lavori l’importo di € 5.225.000 e con riferimento ai servizi e forniture l’importo di € 418.000.

Infine, il Regolamento della Commissione Europea n. 2015/2172 ha modificato la direttiva 2014/23/UE del Parlamento europeo e del Consiglio riguardo alle soglie applicabili per le procedure di aggiudicazione degli appalti relative alle concessioni stabilendo l’importo di € 5.225.000.

I suddetti regolamenti entreranno in vigore a partire dal 10 Gennaio 2016.