LO STUDIO PISELLI & PARTNERS VINCE PER IL SECONDO ANNO “LE FONTI AWARDS” NEL DIRITTO AMMINISTRATIVO

Lo Studio Piselli & Partners, candidato come finalista per "Le Fonti Awards 2018", si è aggiudicato, per il secondo anno consecutivo, il premio nella categoria "Boutique di eccellenza dell'anno per il diritto amministrativo" con la seguente motivazione: “Per l’ampia competenza in tutti gli ambiti del Diritto Amministrativo, attraverso il prezioso contributo di professionisti qualificati, sempre aggiornati e in grado di coprire con la massima prontezza tutte le esigenze della clientela”.
Leggi tutto

APPALTI ROMANIA – CENNI GIURIDICI SULLE ASSOCIAZIONI IN PARTECIPAZIONE ARTT. 1949-1954

Ai fini della partecipazione ad una gara d'appalto in Romania, l'offerta congiunta di più soggetti sarà validamente depositata qualora accompagnata dal c.d. "acord de asociere" ossia l'accordo mediante il quale più soggetti si impegnano congiuntamente e solidalmente nei confronti della pubblica amministrazione ad eseguire il contratto congiuntamente in caso di aggiudicazione.
Leggi tutto

APPALTI ROMANIA – ANAP PUBBLICA L’APP “GUIDA AGLI APPALTI PUBBLICI”

L’Agenzia Nazionale per gli Appalti pubblici in Romania “lancia” la versione 0.0 dell’applicazione “Guida agli appalti pubblici” finalizzata ad affiancare concretamente ed efficacemente le stazioni appaltanti nel percorso decisionale teso all’impostazione delle procedure ad evidenza pubblica fornendo alle medesime uno strumento pratico e, per certi versi, pionieristico in materia di assistenza e sorveglianza da parte di un organo di regolamentazione.
Leggi tutto

Appalti in Romania – Il Contenzioso innanzi al CNSCI: le nuove regole

Il contenzioso in materia di appalti pubblici, concessioni e settori speciali è disciplinato dalla Legge n. 101/2016 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale romena n. 393 del 23 marzo 2016, che apporta notevoli modifiche al fine di rendere più celere ed efficiente la gestione delle controversie che riguardano gli appalti pubblici in Romania. La previa formulazione del c.d. preavviso di ricorso diventa condizione di procedibilità del giudizio per la risoluzione della contestazione in materia di appalti, sia innanzi al CNSC che davanti alla sezione di contenzioso amministrativo. Trattasi quindi di atto mediante il quale, il partecipante alla procedura di gara che si ritiene leso da atti della pubblica amministrazione, espone le irregolarità procedurali censurante e i rimedi richiesti alla stazione appaltante per il ripristino della legalità.
Leggi tutto