PISELLI: “TROVARE UN MODELLO PER ROMA, AFFINCHE’ ROMA DIVENTI UN MODELLO”

“Trovare un modello per Roma, affinché Roma diventi un modello. La parola d’ordine, dunque, è sperimentare”. Così, l’Avv. Pierluigi Piselli al suo intervento alla tavola rotonda, tenutosi in occasione del “Laboratorio permanente per Roma. Idee e progetti per il rilancio socio-economico della Capitale”, organizzato il 13 dicembre u.s. al Maxxi di Roma, da Aspesi – Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliarecon il contributo di Vittoria Assicurazioni.

Molte le suggestioni dell’Avv. Piselli,  in particolare in materia di snellimento delle procedure burocratiche per gli investitori, spaventati, talvolta dalle lungaggini e dalla complessità del sistema.

Più che lavorare sulle procedure, Piselli sostiene un intervento finalizzato a superare il “timore della firma”. Per quanto riguarda il ruolo del RUP nelle procedure di gara, si potrebbe istituire una commissione, alla quale i RUP possano rivolgersi in fase decisionale, soprattutto per quanto riguarda alcune questioni ritenute più delicate; ancora, la possibilità di attivare un tavolo di condivisione per la scelta dei progetti, più rilevanti nell’interesse di Roma Capitale, per il controllo, il monitoraggio e l’impulso dell’attivazione degli interventi ritenuti meritevoli. Trovare, dunque, un modello per Roma, replicabile in tutte le realtà nazionali.